"Così come hanno fatto già alcuni sindaci della provincia di Agrigento, chiedo, tra gli altri, anche al sindaco di Licata Giuseppe Galanti nonché al sindaco di Canicattì Ettore Di Ventura, che tra l’altro ha aumentato a mio modo di  vedere, impropriamente, in questo particolare periodo, la tari , di sospendere il pagamento della tassa sui rifiuti (tari) e degli altri tributi locali."
La richiesta  ai primi cittadini di Licata e Canicattì in particolare arriva dal deputato regionale l'On.CarmeloPullara capogruppo popolari e autonomisti all'Ars.
"In questo senso -dichiara Pullara- mercoledì durante la seduta d'aula ho chiesto al presidente della regione Nello Musumeci e all' assessore Armao di intervenire in caso di inerzia dei primi cittadini.
In particolare, sono venuto a conoscenza-scrive Pullara- attraverso facebook della richiesta avanzata dal sindaco di Licata Galanti al presidente della regione di sospendere il pagamento delle bollette di Girgenti Acque .
Il sindaco di Licata piuttosto che dare seguito alle richieste di propria competenza  sulla tari , in particolare del mondo produttivo, gioca allo scarica barile . Si assuma, insieme al vicesindaco Montana,  alla sua giunta e alla maggioranza in consiglio comunale ,le responsabilità che gli sono proprie non giocando a fare demagogia o lo scaricabarile in un momento di grande tensione come questo dove le tante  famiglie monoreddito ed il mondo produttivo e professionale hanno notevoli difficoltà in seguito alla crisi derivante dall'emergenza Coronavirus.
Il sindaco, così come gli altri, dovrebbe procedere direttamente lui,senza chiedere aiuti alla regione, sospendendo la tari  e dimostrando così di avere a cuore realmente le sorti della Citta.
Invece, nel frattempo, cosa fa il sindaco Galanti? Sparisce dalla circolazione e si mette in quarantena dopo un video che definire imbarazzante è poco, solo se si considera che parlava in terza persona,  facendosi sostituire dal Vice Sindaco/nipote che parla al suo posto.
Siamo a Marzo 2020-aggiunge Pullara-che fine ha fatto il bilancio del 2019 ? Ecco perché non ci sono i soldi per effettuare la sanificazione e dobbiamo contare sempre sulla buona volontà dei cittadini che devono mettere le mani nelle loro tasche per far fronte ai problemi.
Suggerirei a Galanti & Montana, sindaco e vice o zio e nipote, di essere meno protagonisti  con i comunicati e più operativi con i fatti.
In particolare il vice sindaco Montana -conclude Pullara- anziché attivare inutilmente il coc aumentando la spesa ed il rischio per gli operatori solo per andare in giro con i mezzi della protezione civile e fare continuamente foto in posa, eviti di stare troppo in giro dando l’esempio ed eviti pure di registrare video messaggi, dove dovrebbe pure in questo essere più bravo memorizzando ovvero facendo nascere il discorso dal cuore o dalla pancia piuttosto che leggere cercando goffamente di non farsene  accorgere".