"Si avvia a soluzione la vicenda che in questi giorni ha visto penalizzati tantissimi pendolari, soprattutto lavoratori del comparto sanitario ,in seguito alla soppressione delle tratte della linea Trenitalia Agrigento -Palermo .

Il Direttore responsabile .del piano regionale dei trasporti l'ing. Giuseppe Di Miceli su mia sollecitazione si è subito attivato con Trenitalia per il ripristino immediato da domani delle tratte soppresse".

Ad annunciarlo è il deputato regionale l'On. Carmelo Pullara capogruppo popolari e autonomisti all'Ars.

"La riduzione dei treni- spiega  Pullara- della tratta Agrigento -Palermo ha penalizzato fortemente medici,infermieri,e operatori sanitari pendolari che nella situazione momentanea si trovano in prima linea nella lotta al Coronavirus.

Io -continua Pullara- ho immediatamente contattato l'Ing. Giuseppe Di Miceli,  per rappresentare le lamentele dei pendolari lavoratori soprattutto quelli del comparto sanitario che si troverebbero impossibilitati a raggiungere  da Palermo Agrigento e viceversa creando notevole disservizio soprattutto in questo particolare momento,  tenendo presente che sono molti i sanitari che da Agrigento si spostano a Palermo.

Io ho raccolto le lamentele e le richieste dei pendolari e  l' Ing Di Miceli ,su mia sollecitazione, si è subito attivato con Trenitalia per l’immediato ripristino già da domani delle tratte soppresse per consentire ai pendolari di raggiungere Palermo  e rientrare ad Agrigento.

Soprattutto per permettere  ai turnisti pomeridiani che  lavorano in ambito sanitario-conclude Pullara- di poter effettuare il monta e smonta  e rendere regolare il loro servizio presso le strutture ospedaliere."